Survey practice Volume 9, No 1 (2016)

logo

 

Nel Volume 9, No 1 (2016) di http://www.surveypractice.org (rivista online di AAPOR) vi sono 2 interessanti articoli di metodologia delle indagini: uno relativo alle SMS survey e l'altro sull'utilizzo dei pulsani Avanti ed Indietro nelle indagini CAWI (online).

 

La lettura dell'articolo "Collecting Data from mHealth Users via SMS Surveys: A Case Study in Kenya" stimola un approfondimento metodologico su questa tipologia di indagine.

Le indagini via SMS fin dall'inizio della diffusione del mobile sono state guardate con attenzione dai ricercatori per una serie di potenzialita':

  • la velocita' con cui possono essere raccolte le informazioni;
  • la copertura totale del servizio SMS da parte dei possessori i cellulare;
  • la possibilita' di effettuarle in modo assolutamente automatico.

 

I fattori che invece vanno a incidere negativamente sul loro possibile utilizzo sono:

  • il costo a carico del rispondente;
  • le politiche delle compagnie di telefonia che in molti paesi non permettono SMS "verdi";
  • il processo di domanda e risposta che consiste in una serie di SMS, uno di seguito all'altro (alcuni ricercatori le hanno chiamate ping pong survey) che impedisce di immaginare questionari piu' lunghi di 5/6 semplici domande;
  • la mancanza di controllo nell'input da parte del rispondente e la conseguente ricchezza di errori nelle stesse e difficolta' nell'input della risposta a seconda del device.

 

Questo esperimento condotto in Kenia conferma questo insieme di valutazioni e dimostra una potenziale applicabilita' in utenti di un servizio via sms che prevede gia' un'interazione via sms per attingere ad informazioni. Ai rispondenti veniva corrisposto un incentivo a fronte della risposta.

Il tasso di risposta alle domande poste (circa un 20%) e' stato possibile poichè sono utenti di un servizio via SMS e forse per le particolarità del Kenia stesso (vedasi https://en.wikipedia.org/wiki/M-Pesa). L'autore inoltre non pubblica informazioni sui possibili bias determinati dal mode.

 

In Kenia l'82% della popolazione possiede un mobile ma appare abbastanza difficile immaginare un'indagine via SMS su un universo "normale".

 

Una nostra indagine via sms condotta qualche anno per conto dell'Ordine dei Dentisti sui propri iscritti aveva dato un Response Rate sul 30% ma anche in quella indagine vi erano delle condizioni particolari.

 

L'articolo "Navigation Buttons in Web-Based Surveys: Respondents’ Preferences Revisited in the Laboratory" cerca invece di stabilire la migliore posizione dei pulsanti Avanti ed Indietro nelle online survey.

 

L'esperimento e' uno dei piu' ben fatti grazie all'utilizzo non solo di indicatori oggettivi e soggettivi (tempo compilazione questionario e domande quali "Lei preferisce il pulsante Avanti alla destra?") ma anche di eye-tracking.

 

L'eye-tracking e' una tecnologia che misura direttamente dove si posa lo sguardo e grazie a questo e' in grado di stabilire la comprensione delle domande, la concentrazione del rispondente e cosi' via.

 


Buon lavoro a tutti

 

Esperimento sul panel

CAWI verso CATI

Alcuni nostri clienti

Visitatori

Abbiamo 61 visitatori e nessun utente online

Newsletter

Iscriviti

Iscriviti alla nostra newsletter sulla metodologia delle indagini

Revolution Now

Copyright Demetra opinioni.net s.r.l. sotto Free Documentation License
Sito realizzato con Joomla