Come intervistare gli Hard to Reach

Special issue on Surveying the Hard-to-Reach

Journal of Official Statistics June 2014

Questa pubblicazione del SCB Svedese raccoglie una serie di articoli relativi alle indagini rivolte a quei segmenti di popolazione definite come Hard-to-Reach (H2R) oppure come Hard-to-Survey.

La definizione di Hard-to-Reach e' focalizzabile su 3 differenti aspetti del processo di indagine:

  • Selection: costruire una frame population del target da cui selezionare l'unità statistica;
  • Recruitment: individuare ed ottenere la cooperazione del target;
  • Interviewing: stabilire come effettuare l'intervista (mode) per ottenere la massima veridicità nelle risposte.


Come si puo' notare quindi la popolazione Hard-to-Reach non riguarda solo minoranze linguistiche o i senza fissa dimora, ma anche giovani adulti o famiglie con tutti i membri che lavorano.


Gli articoli degli autori riportano una serie di esperienze di indagini su come intervistare persone senza fissa dimora, emigrati, minoranze sessuali, asiatici...

Due interessanti articoli si focalizzano su due aspetti molto importanti per alcune categorie di popolazioni Hard-to-Reach:
a- effettuare il recruitment tramite un internet panel con il Respondent-Driven sampling
b- la scelta e la preferenza del mode (F2F, CATI, CAWI, mail) nelle popolazioni Hard-to-Survey.

Questa pubblicazione è importante per gli stimoli che puo' dare ai ricercatori nel loro lavoro quotidiano per diminuire il bias dovuto alla difficolta' di raggiungere  alcune tipologie di target (ad esempio i giovani) che anche in Italia sono Hard-to-Survey.


Buon lavoro a tutti

 

Esperimento sul panel

CAWI verso CATI

Alcuni nostri clienti

Visitatori

Abbiamo 21 visitatori e nessun utente online

Newsletter

Iscriviti

Iscriviti alla nostra newsletter sulla metodologia delle indagini

Revolution Now

Copyright Demetra opinioni.net s.r.l. sotto Free Documentation License
Sito realizzato con Joomla