Argomenti sensibili nelle indagini CAWI e MAWI: c'è differenza?

Sensitive Topics in PC Web and Mobile Web Surveys: Is There a Difference?

La desiderabilità sociale può introdurre un bias nelle indagini statistiche, nei sondaggi e nelle ricerche di mercato. Molte sperimentazioni sono state condotte su questo tema scoprendo che la desiderabilità sociale introduce due tipologie di bias: nel non response bias e nel measurement bias. In generale il bias è maggiore nelle indagini personali (CAPI) o telefoniche (CATI e CAMI) e tende ad essere minore nelle indagini autocompilate (su carta, CAWI o MAWI). Ciò che accade è che porre domande su argomenti sensibili quali il consumo di alcool, sul voto, sulle preferenze di genere può generare un bias inducendo una parte del campione a rifiutarsi di partecipare all'indagine (non response error) ed un'altra parte del campione o a non rispondere alla domanda o a non dire la verità (measurement error).


Questo paper scritto da Aigul Mavletova e Mick P. Couper (Survey Research Method 2013, Vol 7, No 3, pp191-205) studia la distorsione introdotta dal differente device utilizzato per rispondere a questionari autocompilati. Dalla letteratura si apprende che i metodi di rilevazione che prevedono l'autocompilazione riducono la distorsione dovuta alla desiderabilità sociale. La domanda che si pongono Mavletova e Couper è se compilare questionari su smartphone riduca il senso di privacy e quindi reintroduca la distorsione dovuta alla desiderabilità sociale. L'idea è che compilando su smartphone ci si trovi spesso in luoghi pubblici con persone (anche estranei) che possono osservare quello che si sta facendo e scrivendo e, quindi, il senso di privacy che garantisce risposte sincere nel caso di autocompilazione si riduca.


Per testare questa ipotesi Mavletova e Couper hanno impostato un esperimento con cross-over design in cui, dopo un reclutamento via mail, i panelisti venivano assegnati casualmente al primo campione (che doveva rispondere tramite PC) o al secondo (che doveva rispondere tramite smartphone); dopo circa 3 settimane lo stesso questionario è stato riproposto ai rispondenti alla prima wave, ma questa volta chi aveva risposto tramite PC ha dovuto completare tramite smartphone e viceversa.


Per comprendere la situazione in cui si trovava il rispondente e misurare la privacy percepita sono state inserite delle domande specifiche nel questionario. Per misurare la desiderabilità sociale sono stati rilevati argomenti sensibili.

Differentemente dalle aspettative le risposte ottenute attraverso i due metodi non mostrano differenze significative. Le uniche misure in cui si evidenzia una differenza sono il consumo giornaliero di alcol e il reddito dichiarato. Si trovano, invece, differenze significative per quanto riguarda le condizioni in cui il questionario è stato compilato e la relativa privacy percepita: le risposte da cellulare, ad esempio, sono state compilate più spesso fuori casa ed in presenza di terze persone mentre chi ha risposto da PC e senza terze persone nelle vicinanze ha mostrato un maggiore senso di fiducia nel metodo di rilevazione.

Buon lavoro a Tutti

Esperimento sul panel

CAWI verso CATI

Alcuni nostri clienti

Visitatori

Abbiamo 49 visitatori e nessun utente online

Newsletter

Iscriviti

Iscriviti alla nostra newsletter sulla metodologia delle indagini

Revolution Now

Copyright Demetra opinioni.net s.r.l. sotto Free Documentation License
Sito realizzato con Joomla